Cosa chiedi alla Chiesa?

Claire, 26 anni, Senegal

Chiedo alla Chiesa di occuparsi di più dei problemi interni che la stanno strangolando. Sentiamo sempre di più parlare di preti pedofili, della distruzione di famiglie formatesi con il sacramento del matrimonio, vediamo sempre meno vocazioni, sempre meno missionari che vanno ad annunciare il Vangelo a chi non lo conosce. Vorrei che la Chiesa risolvesse queste questioni per evitare che peggiorino e allontanino altre persone. Forse bisognerebbe concentrarsi nell’aiutare la gente a capire e ad accogliere davvero il Vangelo nella propria vita.

Giovanni, 25 anni, Italia

Che possa rendersi conto, cosa che in parte è già avvenuta, che i percorsi di fede proposti difficilmente arrivano a chi è lontano; deve rendersi conto che “credere” non è scontato; deve riuscire ad andare oltre al far crescere bambini, ragazzi e giovani all’interno di contesti “protetti”, dimenticandosi di chi ORA è lontano; il messaggio evangelico non è stato accolto in principio dai bambini, ma dagli adulti, che hanno trovato in quello Verità.

Subas, 23 anni, Bangladesh

Chiederei alla Chiesa di occuparsi ancora di più delle persone, di spargere di più la fede. Ma soprattutto le chiederei di essere più visibile, nella vita di tutti i giorni. Nascondersi, fare finta di niente, tenere un profilo basso: queste cose non servono a niente. Essere visibile è un modo concreto di evangelizzare. Bisogna lavorare sodo per diffondere la Parola di Dio, è vero. O forse, per diffondere il messaggio del Vangelo, basterebbe far vedere la gioia che riesce a sprigionare nei cuori di chi lo vive...

Eduardo, 20 anni, Guinea Bissau

Io chiedo alla Chiesa di aiutare la gente ad avere più fede, e più forte. E di aiutare la famiglia a essere formata nel Signore. Credo che quando ci sono famiglie del genere, in cui il Signore è presente, allora nasceranno persone decise a seguire Gesù, persone capaci di dare la propria vita per la missione della Chiesa. Così potremo avere non cristiani battezzati, ma cristiani praticanti. La Chiesa non deve mai smettere di lottare contro il male di questo mondo. Voglio che rimanga sempre una luce accesa per illuminare il cammino delle persone.

 

Clicca qui per leggere le altre interviste.

Vuoi partecipare? Bell'idea! Rispondi alle domande compilando il form a questo link: https://goo.gl/forms/aFdKv9QWlMLZZEhF2

Tags: Guinea Bissau, italia, giovani, Bangladesh, Africa, sinodo2018, Senegal

Leggi altri articoli...

Testimonianze
  • 02/16/2018
  • By 

Farsi casa per gli altri

Al Campo di animazione di strada si imparano tante cose: a ballare, a fare i mimi, a fare giocoleria... Ma soprattutto ad accogliere gli altri.

Europa
  • 01/22/2018
  • By 

Storia di 270 chilometri

 Un pellegrinaggio di 270 chilometri per imparare a prendersi cura degli altri, delle relazione, del creato. A prendersi cura e basta.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.